DESCRIZIONE DEI CORSI

JUDO

Il Judo è una disciplina orientale ora sport Olimpico, completo, altamente formativo ed educativo per i giovani.


Attraverso tecniche basate sulla "non forza" i giovani apprendono la "via della cedevolezza".

Fondamentale arma di Difesa Personale viene però vissuto dai bimbi e giovani come Sport moderno a tutti gli effetti, attraverso la sua pratica quotidiana si interiorizzano e assimilano sicurezza e self control.


Il rispetto delle regole e delle tradizioni trasmette ai bimbi l’importanza della collaborazione reciproca e di conseguenza la crescita di gruppo ed individuale.

La pratica del Judo, sia agonistico che amatoriale, è affidata alla FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali) unica Federazione Italiana autorizzata alla loro promozione, con compito principale di preparare gli Atleti per i Giochi Olimpici.
 

I Tecnici FIJLKAM ogni anno frequentano dei Corsi di Formazione e di aggiornamento su tutti gli aspetti tecnici e pedagogici delle nostre discipline che garantiscono una proposta qualitativa dell’insegnamento e del rapporto con i giovani.

Il Judo è uno Sport completo dal punto di vista motorio, in quanto si utilizzano in egual modo tutti gli arti e tutte le fasce muscolari.
Forma e rafforza lo schema corporeo e la lateralità contemplando tecniche eseguite in maniera simmetrica e speculare.
Migliora la capacitò aerobica e cardio-circolatoria grazie alla continua ed importante  ripetizione delle tecniche, portate in differenti opportunità  su ogni genere di avversario.

Il judo è uno sport altamente socializzante e attraverso la sua pratica si creano nuove amicizie in un ambiente sano e protetto.

 

JMB

Judo Mamme e bimbi

JMB permetterà alle mamme insieme ai loro bimbi piccolissimi di potersi muovere in sicurezza, in un ambiente protetto , con maestri specializzati e formati dalla federazione (Fijlkam – Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali) e di svolgere uno sport di contatto in maniera ludica. Apprenderanno, divertendosi, uno sport con valori educativi e formativi importanti, attraverso una pratica che li unirà ai propri bimbi, sul tatami così come nella vita.


Il progetto prevede un percorso didattico fatto di giochi, esercizi a coppie e tecniche di base che porteranno ad una prova d’esame vera e propria e ad un riconoscimento ufficiale (cintura)
In un’epoca dove il “correre quotidiano” ci allontana sempre più dagli affetti più cari, JMB rappresenta uno mezzo per consolidare la corporeità ed il contatto fisico tra le mamme e i loro bimbi, fattori importantissimi per una crescita sana e un equilibrato sviluppo psico-fisico.

 

La scelta del genitore di genere “mamma” sta nell’importanza del rapporto del bimbo con il genitore di sesso femminile nei primi tre anni di vita. 


Inoltre, la maestra Cristina, nei sui 50 anni sul tatami, ha realizzato di come per le donne sia complicato praticare discipline da combattimento come la nostra.
Per questo motivo il progetto JMB e tutta la sua nuova Scuola Difesa in rosa, focalizza sulle donne, sulle mamme e sui bimbi la possibilità di praticare in sicurezza e serenità.

 

Il corso prevede lezioni mono-settimanali di 50 minuti ciascuna, durante le quali le mamme ed i loro bimbi, eseguiranno una serie di giochi ed esercitazioni di avvicinamento al Judo.

Le mamme dovranno presentare un certificato medico di attività sportiva non agonistica e verranno tesserate per la Fijlkam.

I bimbi saranno tesserati per un Ente di Promozione Sportiva (E.P.S.) in attesa del 4 anno di età. In questo modo l’attività potrà essere rivolta ufficialmente ad entrambi i partecipanti.


Giochi di riscaldamento, esercitazioni a coppie, avviamento alle cadute sui materassi, semplici circuiti ed introduzione alla lotta a terra e ad alcune semplici tecniche di judo vere e proprie (de ashi barai/co uchi gari...per esempio) accompagneranno mamme e bimbi a conoscere gradatamente ed in maniera ludica la nostra disciplina.

Al termine del primo anno (bimbi di 2 e 3 anni) verrà consegnata mezza cintura Gialla alla coppia partecipante.
Al termine del secondo anno (bimbi di 3 anni) verrà consegnata la Cintura Gialla (sempre che abbiano svolto il primo anno).

Giunti al quarto anno di età, i bimbi potranno accedere al corso di Judo vero e proprio (con le cinture conquistate ma tesserati cinture bianche)  e le mamme inserirsi in lezioni normali o frequentare un altra delle nostre discipline (karate o difesa personale per es) con una preparazione di base sufficiente per affrontare la complessità delle stesse.

Il progetto JMB - Judo mamme e bimbi, nasce dall’esperienza d’insegnamento della maestra

Cristina Fiorentini che nei suoi 30 anni di attività

ha compreso come anche bimbi piccolissimi,

possano, giocando e divertendosi, apprendere e memorizzare semplici ma importantissimi fondamentali del nostro sport. 


Attraverso la sua esperienza ha inoltre studiato l’atteggiamento dei genitori, in particolare delle mamme e di come le stesse, a causa dello stress, degli impegni, si allontanassero sempre più dalla cura quotidiana dei loro bimbi e dal condividere attività con loro. 
Il progetto JMB nasce dunque con l’intenzione di riavvicinare e rafforzare il rapporto fisico e affettivo delle mamme verso i loro bimbi più piccoli (2/3 anni) attraverso lo sport ed in particolare attraverso il Judo.

JUDO FEMMINILE

Il Judo è uno Sport per uomini, donne e bambini.
È nato in Giappone alla fine dell’ 800 dall’idea di “Pace Universale” del Proff. di Pedagogia Jigoro Kano e da più di 40 anni è ufficialmente Sport Olimpico.


Storicamente le donne hanno sempre faticato nella pratica, agonisticamente hanno dovuto attendere anni per la parità di trattamento e come istruttrici e dirigenti la battaglia è ancora aperta.
Se non si inizia da bambini, per una donna è quasi impossibile inserirsi in un gruppo avviato, se non a costo di duri sacrifici ed allenamenti rischiosi contro il sesso opposto.

Oggi, dopo tante battaglie per la di parità di genere e di trattamento, è arrivato il momento di tornare un poco indietro per dare la possibilità alle ragazze e alle signore che desiderano approcciarsi a questo sport, la possibilità di frequentare ed allenarsi in sicurezza e tranquillità.


Per questo motivo e non solo, Scuola Difesa in rosa ha previsto lezioni per sole donne, per far si che le stesse possano affrontare i fondamentali judoistici, con avversarie e compagne di pari peso, forza e capacità tecniche.


Allargando le basi delle principianti è auspicabile un incremento delle partecipanti nelle nostre discipline, nelle nostre società e di conseguenza in tutto il panorama judoistico femminile.

 
 

KARATE

Il Karate nasce in Giappone intorno al 1800 e significa letteralmente “mano vuota”.

Nel passato era studiato e praticato solo da uomini, ma col passare dei secoli anche le donne si sono avvicinate a questa arte marziale.

Il Karate non è soltanto uno sport ma anche una disciplina attraverso la quale prendere coscienza del legame tra corpo e psiche.

Si distingue principalmente in due tipologie di attività: kata (forma) e kumité (combattimento).

È uno sport completo che prevede, in egual misura, l’utilizzo degli arti superiori così come di quelli inferiori.

Durante la pratica del Karate, non è previsto il contatto fisico con il proprio avversario/partner ed è adatto a praticanti donne di tutte le età.

Pretendi rispetto e inizia con noi un viaggio alla ricerca di te stessa.

 

JU JITSU

È un'arte marziale giapponese il cui nome deriva da JU che significa flessibile, cedevole, morbido e JUTSU che significa arte, tecnica, pratica.

 

Quindi il Ju Jitsu è l'arte della cedevolezza predisposta a sfruttare e assorbire la forza dell'avversario.

 

Il praticante di Ju Jitsu riesce a disporre della forza dell'avversario stesso; più un ipotetico aggressore cerca di colpire forte, più esso subisce un danno maggiore.

Il corpo esercita una ginnastica completa e ricreativa con notevoli benefici che riguardano lo sviluppo armonico, l’aumento del tono muscolare, il miglioramento di funzioni come la coordinazione, la mobilità articolare, la resistenza, la velocità ed i riflessi.

Con il Ju-Jitsu si raggiunge una buona forma fisica, il controllo delle attività mentali (concentrazione, calma, equilibrio) e un’ottima capacità di difesa personale.

AIKIDO

L’aikido è un’arte marziale tradizionale giapponese che si basa fondamentalmente sullo studio del movimento.

 

L’obiettivo è raggiungere la massima padronanza del corpo e utilizzare tutta la propria energia contro uno o più assalitori.

 

È un’arte marziale di autodifesa basata sui principi di non violenza, di armonia e di pace.

Infatti, il concetto fondamentale è quello di mantenere il massimo controllo dell’equilibrio, ricevendo o anticipando il gesto d’assalto dell’avversario.

Con un allenamento costante, l’aikidoka (chi pratica l’aikido) sviluppa la concentrazione, l’agilità e impara a muoversi con rapidità ed eleganza.

 

KUNG FU

Il Kung Fu affonda le sue radici nella storia e nella leggenda.


Con il termine Kung-Fu si indica l'insieme delle arti marziali cinesi tradizionali (Wu-shu tradizionale), che in sé racchiude la millenaria tradizione tramandata all'interno dei templi e delle famiglie di tecniche di combattimento, conservazione della salute e concezione filosofica del mondo.


Tramite lo studio di tecniche di combattimento, difesa personale, leve articolari (Quin Na) e le tradizionali forme (Tao lu) la pratica del Kung Fu permette di raggiungere equilibrio, forza ed eleganza.


Una donna che si approccia alle arti marziali cinesi impara a controllare il proprio corpo e grazie alla ricerca dell' equilibrio scopre i propri punti di forza, utilizzabili in qualsiasi situazione.

 

TAI CHI CHUAN

-

QI GONG

TAI CHI CHUAN

Il Tai Chi è un’antica disciplina nata in Cina all’incirca mille anni fa e consiste in un insieme di gesti lenti, fluidi, ampi, che servono a migliorare e potenziare il Qi (energia vitale) presente in ognuno di noi.


Inizialmente nacque come sistema di autodifesa, in seguito il Tai Chi (il cui significato letterale è “suprema arte di combattimento”) è diventato sempre di più una forma di esercizio adatta a tutti e che mira al raggiungimento della salute e del benessere.

L’energia vitale viene fatta circolare attraverso i singoli movimenti abbinati ad una corretta respirazione addominale: ne deriva, oltre ad una sensazione di rilassamento e calma interiore, anche una maggiore concentrazione ed uno rilassamento delle contratture muscolari provocate dallo stress.


Praticando regolarmente il Tai Chi è possibile sviluppare una respirazione controllata e più lenta che va ad ossigenare la parte bassa dei polmoni che in genere tende ad essere poco coinvolta dal processo respiratorio.

Questa tipo di respirazione richiede un esercizio costante, ma i benefici sono immediati e duraturi ed influiscono sull’intero stato di salute dell’organismo.

QI GONG

Il termine Qì Gōng si riferisce a una serie di pratiche e di esercizi collegati alla medicina tradizionale cinese e in parte alle arti marziali che prevedono la meditazione, la concentrazione mentale, il controllo della respirazione e particolari movimenti di esercizio fisico. Il Qi Gong si pratica generalmente per il mantenimento della buona salute e del benessere sia fisici sia psicologici, tramite la cura e l'accrescimento della propria energia interna (il Qi).

 
 

TAISO

Taiso (dal giapponese 体, tai, o "corpo", e 操, so, o "tempra") è un vocabolo giapponese utilizzato per indicare una pratica volta a rafforzare e allenare il fisico.
 

In Giappone e in Cina, questo tipo di allenamento è associato alla preparazione atletica di chi pratica arti marziali. Il termine viene anche utilizzato in modo più generico per indicare un particolare tipo di ginnastica, svincolata dalla pratica marziale.

 

Questa seconda connotazione del termine è dovuta al fatto che il Taiso, risulta una pratica estremamente scalabile, in grado di adattarsi alla preparazione dell'atleta agonista così come alla riabilitazione muscolo-articolare. 

Nel Taiso tutto è movimento.

Non esiste movimento senza respirazione e questa, attraverso l'immissione e l'emissione continua di aria, mette in moto il ki, l'energia vitale che si concentra nel Tanden o Hara (punto interno all'addome posto tre dita sotto l'ombelico) e da cui poi si espande in tutto il corpo.

 

L'Hara è l'origine ed il centro della forza fisica e dell'energia vitale; per questo in tutte le arti marziali orientali assume un ruolo significativo.

L'esercizio del ventre (Hara wo neru) non interessa solo le arti marziali e lo Zen, ma per ogni giapponese inizia nella fanciullezza ed è parte integrante della sua educazione.Il contegno dell'uomo, il suo modo di rilassarsi e di respirare, come anche l'autocontrollo e lo stato di salute, è tutto originato dall'Hara, il centro del comportamento retto.

 

Gli esercizi proposti durante la lezione di Taiso, saranno anche rivolti alla presa di coscienza e rafforzamento del proprio centro energetico Hara (fasce muscolari dell’addome).Inoltre, la lezione di Taiso prevede un approccio propedeutico alle cadute (ukemi) fondamentali nelle arti marziali e come tecniche di prevenzione agli infortuni.

 

Allenandosi in maniera divertente, il Taiso permetterà oltre ad acquisire una miglior forma fisica, ad ottenere una maggior consapevolezza del proprio corpo nello spazio e nel tempo, di imparare a gestire imprevisti ed incidenti, nonché ad avvicinarsi al meraviglioso ed affascinante mondo delle arti marziali.

HATHA YOGA

L'Hatha Yoga è uno Yoga molto antico, la cui pratica sin dalle origini ha avuto e ha lo scopo di sviluppare resistenza fisica e di garantire una salute stabile, grande vitalità, agilità, forza e longevità.

 

Partendo dal corpo, per mezzo della pratica dell'Hatha Yoga attraverso un percorso sicuro, salutare e non breve,

si giunge una relazione privilegiata con l'energia mentale e quindi alla concentrazione e alla meditazione,

ad un benessere stabile e consapevole.

 
 

MAT PILATES

Il metodo Pilates, detto anche semplicemente Pilates,

è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del Novecento da Joseph Pilates.

 

Traendo ispirazione da antiche discipline orientali quali Yoga e il Ju Jutsu ( è stato anche insegnante di difesa personale ) Pilates basa tutta la sua scuola sullo sviluppo del “Power house”  (Hara per i Giapponesi) e cioè la muscolatura profonda del busto ed in particolare dell’addome, le fasce muscolari che permettono il controllo, l’equilibrio, una buona postura, nonché una corretta respirazione. 


Per “mat pilates” si intendono tutti quegli esercizi di “contrology“ nome con il quale Joseph Pilates definiva la sua disciplina, che si possono eseguire a terra su di un materassino e non necessariamente sui macchinari appositi.

GINNASTICA DOLCE

Scuola Difesa in Rosa prevede corsi di “ginnastica dolce” per tutte le signore, “della terza età” e non, che desiderino praticare in tranquillità e sicurezza un'ora di attività motoria rivolta al benessere fisico e psicologico.

Con una musica di sottofondo, verranno eseguiti esercizi dolci, mirati e personalizzati, finalizzati in particolare al rafforzamento muscolare, al miglioramento della mobilità articolare, alla coordinazione e al rilassamento psicofisico generale.

 

SHIATSU

Corso base teorico-pratico per avvicinarsi alla medicina tradizionale cinese ed apprendere la tecnica di digitopressione e massaggio codificata da Masunaga. 
Si apprenderanno concetti di Yin e Yang, Qi, Meridiani e Tsubo, Zang-Fu e le relative connessioni nella vita quotidiana per un miglioramento della salute. 
Il corso si svolge in 4 giornate da 4 ore ciascuna e prevede lo studio di semplici concetti teorici e tecniche pratiche per poter esercitare liberamente su sé stessi, parenti o amici. ( fatto importantissimo in questo periodo di distanziamento personale e per riabituarci al contatto fisico che ci è stato tolto.) 
Il corso è propedeutico alla possibilità di svolgere l’attività in modo professionale. 
Sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

 

DIFESA PERSONALE

La difesa personale o autodifesa è ormai conosciuta a tutti come una vera e propria disciplina sportiva, è ufficialmente riconosciuta dalla Fijlkam (Federazione Italiana Judo, Lotta, Karate e arti marziali) che attraverso il suo metodo MGA (Metodo Globale di Autodifesa) la promuove e la regolarizza a tutti i livelli.

 

Il nostro corso prevede una lezione a settimana di 50 minuti.

Attraverso tecniche ed esercitazioni personalizzate gli insegnanti altamente specializzati aiuteranno le partecipanti nel loro percorso di presa di coscienza delle proprie potenzialità e rinascita dalle proprie paure ancestrali.

 

Il corso è aperto a tutte le donne e ragazze dai 14 anni in su e prevede un esame a fine anno, con consegna di Attestato Federale per ogni livello conseguito

(3 livelli di difficoltà).

 

GINNASTICA ROSA

Con questo termine, la Scuola Difesa in Rosa intende promuovere un corso di attività motoria generale, rivolto a ragazze e donne di tutte le età.


Verrà posta l’attenzione su tutti gli aspetti fondamentali dell’esercizio fisico in senso lato : coordinazione- allungamento- potenziamento muscolare- respirazione- rafforzamento schema corporeo- allenamento della velocità e della mobilità articolare.


Con l’ausilio di una base musicale, a corpo libero, attraverso l’uso di piccoli attrezzi, e l’esecuzione di circuiti ed esercitazioni al suolo, le partecipanti avranno la possibilità di muoversi in sicurezza, affrontando semplici ma fondamentali movimenti di base.

 

Verranno inoltre organizzati corsi di “avviamento all’insegnamento” anche delle altre discipline praticate nella Scuola Difesa In Rosa (vedi calendario 2021/2022).

 

Le lezioni si svolgeranno di domenica ed avranno la durata di ore 5 ore per incontro - 10/13 break 14/16.

Per la partecipazione ai suddetti corsi è prevista una quota di iscrizione al Club di euro 50 da versare al momento della prenotazione.

Versando suddetta quota si avrà diritto all’assicurazione, alla cartelletta con il programma della giornata e degli incontri annuali, alla maglietta Scuola Difesa in Rosa e alla mascherina Scuola Difesa in Rosa.

 

Per ogni corso Master Scuola Difesa In Rosa è prevista una quota di frequenza, per informazioni a riguardo rivolgersi ai nostri contatti.

 

Solo al compimento del programma e a seguito di un breve test, verrà consegnato un attestato di partecipazione “Scuola Difesa in Rosa”.

Al momento dell’iscrizione è obbligatorio presentare un certificato medico di attività sportiva non agonistica (fotocopia).

 

Requisiti richiesti:

Maggiore età

Grado 1 dan

Abilitazione all’insegnamento Fijlkam o ente di promozione sportiva.

 

Le lezioni master sono programmate per un massimo di 6 partecipanti.

Snack di intervallo e coffe break a cura dell’organizzazione.

MASTER

INSEGNANTI TECNICI

La Scuola Difesa in Rosa, nella figura del suo direttore tecnico, maestra Cristina Fiorentini, organizza presso i locali di Via Carnia 29- Milano, con illustri personaggi dello sport: “corsi Master per insegnanti tecnici di Judo”.

 

In particolare:

 

  • Corsi per la qualifica JMB (Judo mamme/ bimbi) (solo in collaborazione con il CRL Judo)

  • Corsi di specializzazione all’insegnamento ai bimbi (3/6 anni)

  • Corsi di specializzazione all’insegnamento a donne principianti

  • Corsi di specializzazione all’agonismo

  • Corsi di specializzazione all’insegnamento della Difesa personale femminile

  • Corsi di Psicologia e pedagogia applicata all’insegnamento dei più giovani

  • Corsi di programmazione è propedeutica alla didattica d’insegnamento

  • Corsi di Judo Tradizionale

  • Corsi di specializzazione dei Kata